Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

EX PALAZZO INA PICCAPIETRA DI ROBALDO MOROZZO DELLA ROCCA

Settembre 27 @ 6:15 pm 7:00 pm

con Stefano Passamonti

link per seguire la diretta Zoom: https://us02web.zoom.us/j/4206021729?pwd=SXp2U1g2TXRRZEtHa2NYbzVOcTh1Zz09
ID RIUNIONE: 420 602 1729
Passcode: Letture

All’interno delle stringenti regole urbanistiche e di forma dettate dal Piano Particolareggiato di Esecuzione del distretto di Piccapietra, l’edificio progettato da Robaldo Morozzo della Rocca e voluto dall’Istituto Nazionale delle Assicurazioni spicca per la propria potenza figurativa e per il proprio ruolo di dispositivo urbano.
L’ambito della città in cui si trova l’edificio è l’esito di un lungo processo di trasformazione che inizia a partire dall’Ottocento (Piano Barabino, 1825) e continua sino agli anni sessanta del Novecento. L’attuale configurazione dell’area, infatti, fortemente appetibile dal punto di vista commerciale, è il frutto di una radicale trasformazione attuata solo nel dopoguerra.

Stefano Passamonti (1988) è un architetto, iscritto all’Ordine degli Architetti di Milano, e ricercatore.
Conseguita la maturità artistica, studia architettura all’Università di Stoccarda in Germania e alla FAU USP di San Paolo del Brasile, conseguendo la laurea al Politecnico di Milano. Successivamente frequenta dei corsi di specializzazione alla FAUP di Porto in Portogallo e il Seminario Internazionale di Progettazione diretto da Luigi Snozzi in Svizzera. E’ stato assistente di progettazione alla Porto Academy e al Miaw per lo studio Adamo Faiden e guest critic per i corsi per i corsi del Politecnico di Milano, l’Università di Genova e la NABA. Attualmente sta finalizzando una ricerca di dottorato in Teoria del Progetto che ruota attorno la nozione di moderno e alla figura di Robaldo Morozzo della Rocca.
È stato curatore di mostre con Marco Biraghi e fotografo per la rivista Abitare. Dopo alcune esperienze lavorative in Brasile, Italia e Belgio, come professionista e membro fondatore dello Studio Fondaco partecipa regolarmente a concorsi, per i quali ha ottenuto alcuni premi e riconoscimenti, fra cui quello per la rigenerazione delle Periferie urbane e il restauro del Ponte Musmeci. Alcuni suoi saggi sono apparsi su Domus, Abitare, Gizmo, Industria delle Costruzioni, Largo Duomo, Indexnewspaper, Anfione & Zeto, HPA. È ideatore dell’immagine e del programma culturale della rassegna internazionale Scali Urbani. È stato relatore presso l’Accademia di San Luca di Roma. Ha svolto conferenze all’Ordine degli architetti e alla Triennale di Milano.