con Luca Mercalli (a distanza) in occasione della presentazione del suo libro “Salire in Montagna” (Ed. Einaudi).

In un momento storico e culturale così difficile è assolutamente necessario che i differenti saperi si confrontino, per mettere a disposizione della comunità più vertici di osservazione e di lettura della
complessità, attraverso un’ibridazione feconda e un’integrazione dei linguaggi, pur salvaguardando gli specifici statuti epistemologici.
I nostri mondi interni, le nostre emozioni sono strettamente interconnesse con i paesaggi esterni, con le vicissitudini e gli imprevisti della storia reale, con la fluttuazione delle sue frontiere. Il territorio estero è interno, scriveva Freud, ma anche i territori interni invadono e trasformano la composizione, la partizione e i confini dei territori esterni in un lavoro di osmosi continua e senza fine. Questa serie di incontri vuole proporre un approfondito confronto fra saperi diversi. Il confronto e lo scambio favoriscono una proficua attenzione alla complessità delle nostre esistenze individuali e sociali. 

PRIMO INCONTRO – La montagna è una via da percorrere per sfuggire al riscaldamento globale, insieme all’utilizzo delle tecnologie sostenibili e alla valorizzazione dell’efficienza energetica. Contemporaneamente si rende necessaria una riflessione sui meccanismi di difesa psichici nei confronti della presa d’atto dei cambiamenti climatici, che ostacolano il raggiungimento di una vita più contemplativa e meno competitiva.

Per seguire la diretta su Zoom:

link per seguire la diretta Zoom: https://us02web.zoom.us/j/4206021729?pwd=SXp2U1g2TXRRZEtHa2NYbzVOcTh1Zz09
ID RIUNIONE: 420 602 1729
Passcode: Letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.